Cookie consent

AstroBin saves small pieces of text information (cookies) on your device in order to deliver better content and for statistical purposes. You can disable the usage of cookies by changing the settings of your browser. By browsing AstroBin without changing the browser settings, you grant us permission to store that information on your device.

I agree
Contains:  M 39, NGC 7092
Getting plate-solving status, please wait...
M 39, 





    
        

            Alberto Tomatis
M 39

M 39

Technical card

Imaging telescope or lens:Takahashi BRC 250

Imaging camera:SBIG ST-10 XE

Mount:10Micron GM2000 QCI

Guiding telescope or lens:Takahashi BRC 250

Guiding camera:Lodestar

Software:photoshopMaxim DL

Filters:BlueGreenRed

Accessories:FLI PDF FocuserStarworks Off-Axis Guider

Resolution: 2184x1455

Dates:July 10, 2012

Frames:
Blue: 7x300" -15C bin 1x1
Green: 2x300" bin 1x1
Red: 5x300" bin 1x1

Integration: 1.2 hours

Darks: ~11

Flats: ~11

Bias: ~30

Avg. Moon age: 21.61 days

Avg. Moon phase: 55.70%

Bortle Dark-Sky Scale: 3.00

Mean FWHM: 2.30

Temperature: 11.00

Astrometry.net job: 141902

RA center: 322.970 degrees

DEC center: 48.451 degrees

Pixel scale: 1.105 arcsec/pixel

Orientation: -179.630 degrees

Field radius: 0.403 degrees

Locations: Alto-Observatory - Canino (VT), Canino (VT), Lazio, Italy

Description

M39 già è visibile ad occhio nudo nelle notti discretamente limpide: si mostra come una macchia chiara nella parte nord-orientale della costellazione,
verso il confine con le adiacenti Cefeo e Lucertola; un binocolo 7x30 è sufficiente per risolverlo in massima parte, consentendo di individuare una ventina
di stelle e il suo caratteristico aspetto triangolare, mentre un 10x50 già le mostra ben separate e nette, mostrando anche alcune coppie.
si trova ad una distanza di circa 825 anni luce dalla Terra, con una età stimata fra i 230 e i 300 milioni di anni;
il suo diametro è di circa 7 anni luce e contiene almeno 30 membri più luminosi dell'undicesima magnitudine.
Le 12 stelle più brillanti sono tutte di tipo A e B, sparse per un campo di oltre 30', mentre le stelle superiori alla nona magnitudine sono una ventina.
La stella più brillante dell'ammasso è nota con la sigla HD 205331; si tratta di una stella bianca di tipo spettrale A0,
con una magnitudine apparente di 6,83, e costituisce il bordo sudorientale dell'ammasso.

Comments

Author

Alto-Observatory
Alberto Tomatis
License: None (All rights reserved)
680
Like

Sky plot

Sky plot

Histogram

M 39, 





    
        

            Alberto Tomatis