Cookie consent

AstroBin saves small pieces of text information (cookies) on your device in order to deliver better content and for statistical purposes. You can disable the usage of cookies by changing the settings of your browser. By browsing AstroBin without changing the browser settings, you grant us permission to store that information on your device.

I agree
Contains:  Horsehead nebula, IC 434
Getting plate-solving status, please wait...
IC 434, 





    
        

            Alberto Tomatis
IC 434

Technical card

Resolution: 901x1206

Dates:Jan. 9, 2019

Frames:
Blue: 8x900" bin 2x2
Green: 4x900" bin 2x2
H-alpha 12nm: 21x900" bin 2x2
Red: 6x900" -15C bin 2x2

Integration: 9.8 hours

Darks: ~7

Flats: ~11

Flat darks: ~1

Bias: ~30

Avg. Moon age: 3.07 days

Avg. Moon phase: 10.31%

Bortle Dark-Sky Scale: 2.00

Mean SQM: 21.20

Mean FWHM: 2.10

Temperature: -2.50

Astrometry.net job: 2458503

RA center: 85.244 degrees

DEC center: -2.454 degrees

Pixel scale: 1.128 arcsec/pixel

Orientation: 90.421 degrees

Field radius: 0.236 degrees

Locations: Alto-Observatory - Canino (VT), Canino (VT), Lazio, Italy

Data source: Own remote observatory

Remote source: DeepSkyChile

Description

IC434

La nebulosa si può osservare subito a sud della brillante stella Alnitak, della Cintura di Orione, e si mostra nelle foto a lunga posa o CCD con telescopi di medie
dimensioni come una lunga striscia a forma di lama, che si dirige in direzione sud assottigliandosi verso la punta. La parte orientale è oscurata in un punto da
una nebulosa oscura che si sovrappone alla scia luminosa di IC 434, e assume una forma così caratteristica che le è valso il nome di Nebulosa Testa di Cavallo.
Fa parte del complesso nebuloso molecolare di Orione, un vasto sistema di nebulosità ed associazioni stellari a cui appartengono anche la Nebulosa di Orione e l'Anello di Barnard.

Si tratta di una regione H II che si estende a sud di Alnitak, sul bordo sudoccidentale della grande nube Orion B; presenta una forma molto allungata in senso nord-sud e riceve
il vento ionizzante direttamente dalla stella s Orionis, un brillante membro della grande associazione Orion OB1. La nebulosa raggiunge i 70' di lunghezza e si mostra con facilità
nelle foto a lunga posa o nelle riprese CCD, sebbene il suo spessore sia di pochi primi d'arco.

La temperatura della regione è stata misurata tramite varie metodologie e sfruttando vari rapporti di radiazione, ottenendo inizialmente dei valori compresi fra gli 8000 K e i 7600 K;
successivamente questo valore fu ridotto a 3360 K e anche meno a seconda della mappa presa come riferimento. Uno studio sulla temperatura elettronica condotto nel 1992
ha invece fornito un valore più simile ai precedenti, che si aggira sui 6000 K.

Comments

Author

Alto-Observatory
Alberto Tomatis
License: None (All rights reserved)
1720
Like

Sky plot

Sky plot

Histogram

IC 434, 





    
        

            Alberto Tomatis