Hemisphere:  Southern  ·  Constellation: Scorpius (Sco)  ·  Contains:  M 4  ·  NGC 6121
Getting plate-solving status, please wait...
M 4, 



    
        

            Alberto Tomatis
M 4
Powered byPixInsight

M 4

Technical card

Imaging telescopes or lenses: Takahashi BRC 250

Imaging cameras: SBIG ST-10 XE

Mounts: 10Micron GM2000 QCI

Guiding telescopes or lenses: Takahashi BRC 250

Guiding cameras: Lodestar

Software: photoshop  ·  Maxim DL

Filters: Red  ·  Green  ·  Blue

Accessory: FLI PDF Focuser  ·  Starworks Off-Axis Guider


Dates:May 8, 2012

Frames:
Blue: 7x300" (35') bin 1x1
Green: 2x300" (10') bin 1x1
Red: 5x300" (25') -15C bin 1x1

Integration: 1h 10'

Darks: 11

Flats: 11

Bias: 30

Avg. Moon age: 17.49 days

Avg. Moon phase: 91.83%

Mean FWHM: 2.10

Temperature: 11.00


Basic astrometry details

Astrometry.net job: 135591

RA center: 16h23m42s.5

DEC center: -26°3202

Pixel scale: 1.106 arcsec/pixel

Orientation: -178.339 degrees

Field radius: 0.405 degrees


Resolution: 620x418

Locations: Alto-Observatory - Canino (VT), Canino (VT), Lazio, Italy

Description

M4 o NGC6121 è un ammasso globulare nella costellazione dello Scorpione. E 'stato scoperto da Philippe Loys de Cheseaux nel 1746 e catalogato da Charles Messier nel 1764. E 'stato il primo ammasso globulare ad essere srtato risolto in singole stelle.Si tratta di uno dei più semplici ammassi globulari da trovare, essendo a soli 1,3 gradi ad ovest della brillante stella Antares , con un telescopio di medie dimensioni inizierà a risolversi in singole stelle, di cui i più brillanti sono di magnitudine 10,8.Il suo diametro è di circa 75 anni luce.

La struttura è composta da stelle di magnitudine 11 a lungo e fu notato da William Herschel nel 1783. Almeno 43 stelle variabili sono state osservate al suo interno.

M4 è di circa 7.200 anni luce di distanza, la stessa distanza di NGC 6397 , rendendo questi i due ammassi globulari più vicini al nostro Sistema Solare .

Ha un'età stimata di 12,2 miliardi di anni.

Comments

Sky plot

Sky plot

Histogram

M 4, 



    
        

            Alberto Tomatis